Bonsai quando posso

Idee, Bonsai e Prebonsai

Interesting evening

Published by Matteo Ceriani under on 21:01

Eccomi qui con qualche novità.
Partiamo subito da quella che mi ricollega al penultimo post. La zelkova che aveva seccato i rami apicali... sta ovviamente benissimo, ha ricacciato con forza tanto che ho già dovuto cimarla e fare una selezione di rami altrimenti avrei rischiato di avere solo rametti deboli.
La mia kumquat completamente defogliata ha reagito benissimo e ha moltissime foglie, purtroppo non ha ancora messo radici nella margotta, fatto per cui sono indeciso su come muovermi, ma probabilmente lascerò la caramella tutta estate e vedremo se ci sarà qualche risultato.
Purtroppo ho anche una segnalazione negativa, i miei piccoli aceri fatti crescere col tronco torto (eccoli) hanno subito un colpo di secco (errore mio, una torrida domenica pomeriggio dove non sono potuto passare a bagnarle) ora, dopo averle bagnate, le ho spostate in una zona riparata dove le piantine spero possano avere un ambiente adatto alla loro ripresa.
Questo mi ricollega alla serata passata al Bonsai Do Groane, dove, parlando con gli altri iscritti ho scoperto che, chi più, chi meno, un po' tutti hanno sofferto a causa del meteo strano di quest'anno dove l'inverno è stato assente e dove la primavera si è palesata in modo strano.
Ognuno ha raccontato di piante seccate senza motivo e di rami persi e seccati senza spiegazione.
Questo fatto mi ha rincuorato sui due piccoli faggi e sull'agrifoglio che senza motivo sono morti.
Durante la serata ho anche avuto modo di avere qualche consiglio sulla mia Pyracantha. Nella primavera prossima riceverà un trattamento molto importante nel quale la pianta verrà completamente potata per sviluppare una nuova figura, per ora mi limiterò ad un rinvaso in una ciotola più grande dove potrà rinforzarsi e svilupparsi in vista della prossima lavorazione

Hi! here I am with some news.
Let's start from one of the last post. About my bone dry apical branches on the zelkova let say that it's everything ok. The tree is fine and had generously sprouted, in fact I had to pinch it and cut some of the branches to avoid small and weak ones.
Kumquat is fine as well, after a complete defoliage had reacted powerfully and now is covered with leaves. Probably the air layer that i've created have not produced any root, but i decide to leave it there till the end of the summer to see if something happens.
Sad to say I have a bad news, for those who remember my little maple with crooked trunk (here they are), they had suffered from a dry stroke. My fault i didn't watered them on an hot sunday afternoon. When I saw them i watered them in a sink and then i put the pot in a nice shady place hoping to save at least some of them.
This fact link me to the major topic of this post. Thursday at the Bonsai Do Groane I've talk with some mates and every one was talking about the problem that this crasy weather has give to them during this year. Someone lost a tree, someone only some branches but looks like everybody had problems.
This was a bit consoling thinking about my two beech and the holly death. 
During the meeting I also had some interestings hint about my pyracantha. Next spring it will be completely worked on to achieve a brand new figure. Now I only had to do a quick repot in a larger pot to strengthen the tree for the future works.

Ready for a gift

Published by Matteo Ceriani under , on 13:02

Sabato ho aiutato Matteo a preparare un azalea. La pianta in questione è stata acquistata durante la nostra visita all'esposizione Satsuki del mese scorso. E' stata scelta come regalo per un amico di Matteo che si sposa.
Dopo varie indecisioni la pianta scelta è stata questa sia per la buona qualità, sia perché la silhouette della pianta era interessante, soprattutto perché si poteva impostare con uno stile a cascata o semicascata.
La pianta è ancora lontana dall'essere rifinita completamente ma presenta già buoni tratti caratteristici.
Sabato quindi l'abbiamo rifinita un poco per essere pronta a diventare effettivamente un regalo.
E' stato potato l'apice alto per aumentare il senso di cascata, abbiamo rimosso anche qualche ramo importante che rovinava la chioma e abbiamo proceduto a pinzare per fare arieggiare al meglio la pianta e per far giungere i raggi solari anche ai rami più interni.
Sfortunatamente i fiori sono ormai quasi tutti appassiti ma qualche ultimo bocciolo ritardatario regalerà ai nuovi proprietari qualche fiore.
Abbiamo anche applicato del muschio che abbiamo raccolto nel mio giardino per dare un senso di completezza al bonsai.
Come detto la pianta non è terminata e Matteo procederà ad applicare il filo per abbassare ulteriormente il ramo basso e contestualmente a sistemare i rami restanti.
Purtroppo per questioni di tempi abbiamo dovuto lavorare velocemente e quindi ho solo un paio di foto da mostrarvi.

Saturday I helped Matteo preparing a Rhododendron, the plant was purchased during our visit to the satsuki exposition. It has been chosen as a gift that Matteo will give to a friend who will get married this week.
After some indecision this bonsai was choosen for its good quality and for the possibility to create a cascade (or semi cascade) style.
Saturday we refined it to be ready for the delivery. We cut the apex, to give to the Rhododendron the cascade style, we also remove some of the useless thickest branch and then we pinched it to let the tree breath and receive the sunbeams.
Unfortunatly the flowers are almost all gone but some buds are still on the plant so the new owners will appriciate some flowers.
We applied some musk that we find in my garden to give a finished aspect to the plant.
As said the bonsai is far from being complete and Matteo will proceed appliyng wire to lower the first branch and to give the right position to the others.
I only have this two pics due to a lack of time during the works.



 

Blog Archive

Followers