Bonsai quando posso

Idee, Bonsai e Prebonsai

Waiting for the big works

Published by Matteo Ceriani under on 19:06

Dopo l'intensa settimana dedicata ai rinvasi in questi giorni sono senza veri e propri lavori da fare ma, dato che non sono capace di stare con le mani in mano, ho trovato qualche piccola correzione da poter adottare sulle mie piante.
Le piccole piante di acero che sto facendo crescere presentano i classici monconi da potatura, qualche rametto secco qualche radice che spunta dal terreno e così piano piano sto passando in rassegna ogni piantina tagliuzzando qui e la... 
Certo la soddisfazione è poca ma alla lunga si vedranno i risultati; tronchi più conici e meglio rifiniti, senza (si spera) brutti buchi chiusi male o nodi a vista.
In questo modo si notano anche le peculiarità di ogni piantina che, per quanto piccola, può sempre presentare qualcosa di interessante.

After the pre-autumnall repotting week madness I'm... workless... 
Truth is that I'm waiting for the real works that have to be done in autumn so in these days I'm doing all these little jobs that my seedlings need.
I'm talking about cutting some death branch or to cut the stump of a prior pruning.
It's a little satisfaction job but the results will be clearly visible in the future (more conicity of the trunk and less scars on the  bark),
Good thing is that in this way I can appreciate every plant specific caratheristic.

Better luck next time

Published by Matteo Ceriani under , on 21:16

Ho avuto modo di verificare lo stato della margotta di melo che ho eseguito nel giardino del mio amico Paolo. Purtroppo questa volta non mi è andata bene. Appena ho reciso il ramo mi sono accorto che la margotta non aveva funzionato.
Il ramo non ha gettato alcuna radice, controllando bene ho poi compreso i motivi che possono aver portato a questo risultato.
-Incisione che non è arrivata alla profondità necessaria
-Scarsa quantità di sfagno 
-Sacchetto chiuso male che ha permesso allo sfagno di uscire e di non mantenere l'umidità
C'e da dire che la posizione era davvero scomoda e che il ramo era di grosse dimensioni.
Ho comunque avuto modo di capire alcuni errori per evitarli una prossima volta.


I had the opportunity to check my apple layering made at my friend Paolo garden. Sad to say this time the process hasn't go in the right way. Soon after the cutting I've noticed that the layering hasn't work properly.
The reasons could be various and I spotted some
-My incision hasn't gone deep inside enough
-The sphagnum wasn't enough
-The plastic bag wasn't close as good as I want so both sphagnum and humidity could not last long.
I have to say that the position wasn't convenient and the branch was big.
For the next time I can remember all this errors and try to do a better job.



Apple

Published by Matteo Ceriani under , , , , on 22:33

Ho rinvasato il melo. Ora è in vaso di coltivazione con pomice, akadama e kiryu. Ho eseguito ora il rinvaso così da poter potarla potare in primavera per poi lasciarla libera di crescere e ingrossarsi per poi valutare come strutturare la pianta.
Nell'occasione ho rimosso anche le bruttissime radici che si incrociavano proprio a fil di terreno e che poi ho scoperto essere solo grosse e con pochissimi capillari.

Repotted the apple, now in a cultivation pot. I've use an akadama pumice mix with a little quantity of kiryu. In spring I will lower it down to let it free to grow and build a new structure.
I've also cut some awful roots that were crossing right on the soil.








Lil' maple

Published by Matteo Ceriani under , , on 13:07

Chi mi segue su Facebook avrà già notato questa piccola novità.
Ho rinvasato un piccolo acero in un vaso di dimensioni contenute. Per le dimensioni di questa pianta il vaso è un po' troppo grande ma non volevo ridurre l'apparato radicale troppo drasticamente in questa prima fase. Quindi starà qui un paio d'anni e poi valuterò un rinvaso in uno più adatto.

Who follows me on the Facebook may have already notice this little news.
I've repot this small maple into a minute pot. For the dimension of this "tree" this pot is way too large but during the repotting I did not want to shorten too much the root apparel so I choose a pot a little bigger that it should.
For now on the maple will stay in this pot for a couple of years and then I will decide what to do.




Fix some things

Published by Matteo Ceriani under on 12:40

Durante il fine settimana ho avuto la possibilità di sistemare un paio di cose che proprio non mi piacevano.
Il primo era un semplicissimo rinvaso ma volevo farlo assolutamente anche se si tratta di una piccola piantina. Il mio amico Paolo infatti mi aveva portato questa piccola quercia questa primavera, il substrato era completamente argilloso con tutto ciò che ne consegue (difficoltà nell'annaffiare, pessimo drenaggio e difficoltà di crescita) e quindi ho deciso di rimpiazzare la vecchia terra con un nuovo substrato di pomice, akadama e una manciata di kanuma,
Il secondo lavoro che avevo in mente da un po' era quello di sistemare la zelkova che ho nel vaso con la roccia. Il vaso ha un solo foro di drenaggio e non riuscivo mai a fissare il filo per bene; così ho rimosso pianta e substrato e con un trapanino ho fatto altri due fori (piccoli) in due punti strategici per il fissaggio. 
Ora la pianta è più stabile e potrà comodamente affrontare i prossimi due anni; non ho tagliato radici dato che il vero rinvaso era stato fatto in primavera e questo quindi è stato solo un passaggio di tipo tecnico e molto veloce che dovrebbe stressare poco la zelkova.

In the weekend I've executed a couple of works that I have in mind since a few months.
The first was the repotting of a little oak in a better substrate. This tree was given to my by my friend Paolo which collected it with its original soil which was mostly clay.
Due to this watering and draining were difficult so i repotted it in a akadama, pumice and kanuma soil.
Second work was onto the zelkova in the pot with the rock. I always had some issues trying to fix this plant during repottings because the small pot has only one draining hole were I can fix the wires.
So I took out the tree (avoiding to cut the roots because I have already shortened them during this spring repot and I don't want to strees the tree more) and with a drill I created two small holes.
Now the plant is much more stable (I'm still not completly satisfied) and can face a couple of years before the next repot





The kumquat layering

Published by Matteo Ceriani under on 21:04

E' stato un weekend molto attivo dal punto di vista dei lavori sulle piante. In particolare sabato mattina ho rinvasato qualche pianta (ci sarà un post apposta) e ho messo a dimora il mandarino cinese su cui avevo provato a fare la margotta.
Dalle foto si vede bene come le radici fossero ben sviluppate e la pianta sembrasse pronta al rinvaso.
Le radici si sono sviluppate in maniera radiale (potrebbero sviluppare un buon nebari) tranne in un punto dove il tronco presentava un nodo, in quel punto ho raschiato un pochino la corteccia sperando che da li si possa sviluppare una radichetta.
Ho messo la pianta in un ampio vaso con un substrato di pomice mista ad akadama.
Ora rimarrà in questo vaso per almeno un paio d'anni.

It has been a full bonsai works weekend. I've repotted some plants (I will talk about it in a future post) and I also put the Kumquat layer in to a pot.
Watching the pics you can see the well developed roots; they grew in a very radial shape only missing in a single spot where a knot was, now i scrape the trunk in that point to achieve the growing of some future roots.
I choose a pumice-akadama mix soil for the pot where the plant will stay for at least a couple of years.





Mountain shots

Published by Matteo Ceriani under , on 12:52

Pubblico alcune foto scattate nel weekend in montagna. Come vedrete non si tratta di bonsai ma di stupendi esemplari di castagno.
Inutile dire che le foto non rendono minimamente l'idea della magnificenza delle piante.

I post some shot taken during my weekend. As you can see they're not bonsai but beautyful chestnuts.
Useless to say that these pictures can't show the real amazingness of these trees.










Collecting weekend

Published by Matteo Ceriani under , , on 13:21

Ho passato uno splendido weekend in montagna a casa di un amico. Essendoci già stato molte volte sapevo di poter trovare qualche pianta da raccogliere e mettere in vaso.
La casa si trova fuori dal centro abitato e il giardino confina con un bosco che ospita soprattutto quercioli, aceri montani, qualche nocciolo e degli splendidi castagni.
Il mio intento era di trovare degli esemplari di querciolo ma sfortunatamente ho individuato solo polloni e quindi non ho potuto raccoglierli.
Fortunatamente però sono riuscito a trovare non uno non due ma ben tre aceri di piccole dimensioni e sono riuscito a metterle in vaso.
Due di queste piante hanno una buona quantità di radici, anche capillari, e ritengo che potrebbero riuscire a resistere allo shock. Per la terza ho qualche riserva in più.
Gli esemplari adulti di queste piante presentano un fogliame minuto e molto elegante e quindi si potrebbero prestare molto bene alla trasformazione in bonsai.
In totale ho preso cinque piante: i tre aceri, un nocciolo e un leccio. Le ultime due sono delle piantine di un anno con poche radici e che quindi sono poco più di una speranza.

I've spent a beautiful weekend at my friend's home in mountain, since I've been there a lot of times I knew that i could find some interesting plants to collect.
The house it's outside the village and the garden is bordered by a forest made of oak trees, maples, hazelnuts and some beautiful chestnuts.
My target was to find some oaks but unfortunatly i could find only some suckers branches that i cannot exploit.
On the other and, however, I found and collect three small maples; two of them have a nice root structure with good capillary, and I think that these two can survive the shock. I'm not so sure about the third.
In total I have taken five plants: the three maple trees, a hazel and an oak. The last two are seedlings with few roots and are therefore little more than a hope.






Apologies

Published by Matteo Ceriani under on 19:08

Volevo scusarmi coi lettori per la mancanza di post recenti. Purtroppo tra il lavoro, qualche giorno di vacanza e i preparativi per tutti i nuovi lavori autunnali sono stato un po' troppo assente.
A breve comunque ricomincerò a postare in maniera più continua.

I just wanna apologize for the lack of post. Due to my job, some days of vacation I culpably left the blog unupdated. I'm preparing the material for some autmnal jobs so you guys will have some news soon.

Matteo
 

Blog Archive

Followers