Bonsai quando posso

Idee, Bonsai e Prebonsai

Gingko

Published by Matteo Ceriani under , on 21:42

Prima vera potatura per il Gingko dopo la sfoltita dello scorso anno. Ho eseguito una selezione dei rami ma credo che siano ancora troppi in alcuni punti. Ho legato un solo ramo (sul fronte) che tendeva ad allontanarsi troppo dal tronco. La pianta è in ottima salute e lo testimoniano le molteplici gemme. Ho ovviamente lavorato sui tagli per migliorare la cicatrizzazione
Fotografando la pianta ho notato che, dopo la potatura, anche il retro della pianta ha un aspetto molto gradevole, chissà che un giorno diventi il nuovo fronte

First real pruning for this Gingko, after last year light trim. I've done a branch selection thoug I think there are too many of them. I only wired one branch (the front one) to tighten it to the trunk.
I've cleaned the old cuttings to prevent ugly scars. Plant is full of buds which it means that is in good health. Shooting the bonsai I appracieted also the back of it. Maybe one day it will be the front.







Sunday Funday

Published by Matteo Ceriani under , , , , , on 20:52

Domenica produttiva quella di appena trascorsa: innanzitutto ho rinvasato la Robinia.
Lavoro molto veloce in quanto il substrato era molto sciolto.
Ho rimosso praticamente solo la radice fittonante la quale aveva sviluppato un pane radicale che riempiva tutto il vaso. Con le radici superficiali si dovrebbe sviluppare un buon nebari. Ho potato i rami lunghi posteriori per favorire lo sviluppo di quelli necessari. Ho riutilizzato il vecchio terriccio che mi sembrava molto ricco e adatto alla pianta. Presto o tardi dovrò anche lavorare sulla legna secca passando uno strato di liquido jin.

Dopo aver constatato che il contenimento in keto del larice dava problemi di resistenza ho deciso di rafforzarlo.
L'ho legato con del filo e puntellato in più zone per poi aggiungere una dose generosa di keto mischiata a molto sfagno; ciò dovrebbe garantire una maggiore umidità e una struttura più legata.
Le piogge in arrivo diranno molto sulla tenuta del contenimento.
Ho curato poi le potature delle piantine più piccole e ho iniziato un grosso lavoro che si meriterà un post a parte.


Did a few works yesterday. First I repot the black locust. Easy job since the substrate was really loose. I removed only the taproot, but it was enough to remove more than the fifty percent of the roots. Superficial roots will create a nice nebari I think. Then I cut the longer and useless branches.
I used the same rich substrate that was in the large pot. Sooner or later I will have to protect dry wood with some jin liquid

I put my eye on the larch slab. The keto was so dry and it wasn't containing well. So I placed a couple of wires with some staples to keep it position and then reinforced it with a sphagnum-keto mix; it should assure humidity and resistance. Next few days will be rainy so I will understand if this works.
Then I pruned some of the littlest, and then I begin a huge work. But there will be posts about it.











Chop

Published by Matteo Ceriani under , , , , , on 12:50

Accanto alle lavorazioni più di fino come potatura (anche delle radici) o filatura dei rami, alle volte, soprattutto per i prebonsai, occorre lavorare in maniera più decisa.
Ecco i risultati di tre capitozzature piuttosto nette.
La prima è la Parrotia Persica, che si è meritata un bel rinvaso una potatura netta (anche delle radici) e una leggera filatura del primo ramo.
Più veloce il lavoro sul Prunus Serotina che è stato abbassato. Taglio deciso anche su questo Acer Tridente che era stato margottato tempo fa.
Ora per tutte e tre libera crescita.

Side by side with more fine operation (such as pinching and wiring) sometimes is necessary to work more firmly; moreover if we're talking about prebonsais.
So these are three hard chopping.
First the Parrotia Persica which has been repotted (with a root pruning) and cut. First branch is been slightly wired.
Second one the Prunus Serotina yamadori which is lower now, then the Trident Maple that was been air layered a while ago.
Now free grown for all of them.







Enlarging the forest

Published by Matteo Ceriani under , , , on 12:26

Analizzando il mio boschetto di Picea Albertiana ho sempre trovato un paio di mancanze nel riempimento dello spazio e nella forma.
Ho deciso di inserire altre tre piantine (spero sia la corretta varietà) due sul lato sinistro e una sul destro che dovrebbero risolvere il problema.
Non ho eseguito una vera potatura di radici, agendo velocemente e lasciando lo spazio per inserire le piante rimuovendo solo parte del substrato originale.
L'anno prossimo, o il successivo, eseguirò un rinvaso vero e proprio ponendola su una lastra.

I always thought tha my Picea Albertiana forest has some lacks in shape and fullness.
So I've insert three new plants (hope it's the precise variety), two on the left side and one on the right. Think it looks good.
I didn't do a proper repot, only remove some substrate to make the necessary space.
Next year (or maybe in two) I will repot it on a slab.



Larch on the rock

Published by Matteo Ceriani under , , , on 21:13

Sono molto contento, nella giornata di ieri tra gli altri (molti) lavori fatti ho anche messo a dimora la ceppaia (o zattera) di larice sulla lastra che avevo costruito.
Ho preparato il contenimento con della keto mista a muschio e ho posizionato e fissato la pianta.
Ho potato davvero poco le radici e ho finito il rinvaso con un substrato misto abbastanza fine.
Ora la lascerò libera di assestarsi dopodiché mi occupero di legare e posizionare tronchi e rami.

I'm very happy! At last I had the opportunity to repot my larch on the slab that I've built.
I prepared a keto restrain, than I've fixed the plant and I proceed with a fine mixed substrate.
Didn't cut too much the roots. 
Now it's free to set in the new place. Further on I will wire it and style it.



 

Yes, it's spring, Forsythia

Published by Matteo Ceriani under , , , on 21:08









Trident

Published by Matteo Ceriani under , on 20:54

Articolo molto veloce oggi. Dopo un anno di libera crescita ho finalemente potuto potare l'acer tridente. Essendo alcuni rami li ho lasciati più lunghi del necessario ma li andrò ad accorciare durante l'annata.
Le gemme sono già belle gonfie e in un paio di settimane dovrebbero aprirsi le foglie.

Real quick today. At last it was time to prune the trident maple that I leave it free to grow.
Some branches are longer than the necessary but I can easily cut'em back troughtout the year.
Bud are swallen and I think that in a couple of weeks all the leaves will be open.
 

Just before the cutting

Something more concrete

Published by Matteo Ceriani under , , on 00:23

Oggi vi mostro qualcosa di differente. In questo periodo sto provando a realizzare delle lastre per bonsai dove porre boschetti, ceppaie o simili.
In queste foto mostro le varie fasi della realizzazione della lastra che ho realizzato come base per la zattera di Larice.
Prese le misure realizzo la struttura in rete metallica zincata, posizionandola in strati altrenati e legandola completamente dovrebbe garantire resistenza e dare una buona impressione di tridimensionalità, alla rete lego anche qualche filo d'allumino utile per legare la pianta.
Preparo il mio composto cementizio e lo applico su un piano in legno bagnato, affogo la rete nel composto e passo a ricoprirla e a completare la finitura.
Dopodiché la lascio riposare per una giornata intera.
Con una punta sottile del trapano a percussione andrò a preprare i fori di drenaggio.
Dato che sono i primo esperimenti non mi sto preoccupando troppo di finiture e di colorazione. Voglio infatti verificare la resistenza della lastra sia al peso della pianta sia alle intemperie.
Non resta che aspettare il momento del rinvaso.

Something different today. In fact I'm trying to build slabs for bonsai. I'm doing some attemps and this one shown is for the Larix stump.
After mesauring i cut the metallic net, and i tied it up in several layers. This will assure resistance and will give to the slab a more tridimensional look.
I also applyed aluminium wires that will be useful to block the plant.
After preparing the concrete (in this specific case is not concrete but a similiar material) I applyed it on a surface, then I placed a net in it and covered and finish it with the concrete.
I let it dry for a day then is ready to be holed for draining.
Since these are preliminar attemps I'm not worrying about colours or finish qualities. I'm more interested about the resistence of the slab to the weather and the bonsai weight.
Now I have to wait till the repottings.















 

Blog Archive

Followers