Bonsai quando posso

Idee, Bonsai e Prebonsai

On saturday morning

Published by Matteo Ceriani under , , , , , on 21:39

Sabato mattina il mio amico Matteo ha portato alcune delle sue piante, abbiamo valutato una ad una il da farsi.
La piccola magnolia (purtroppo non abbiamo una foto) non è stata lavorata né rinvasata in quanto vogliamo lasciarle tutte le energie per tentare una margotta aerea per abbassare la pianta e creare un nuovo nebari.
Abbiamo fatto un lavoro più deciso sulla pseudocydonia; la pianta era stata acquistata da Matteo durante il congresso UBI di Torino della scorsa primavera. Il difetto della pianta era il tronco lungo e dritto che partiva dopo la curva ricoperta da una spessa corteccia.
Dato che conosciamo poco la pianta abbiamo deciso di aspettare a rinvasarla (il substrato sembra buono e ben drenante) e l'abbiamo potata drasticamente, comunque non alla prima gemma disponibile, abbiamo mantenuto infatti alcune gemme più alte così da mantenere i rami più reattivi.
Col tempo cercheremo di abbassare ulteriormente la pianta, e durante il rinvaso valuteremo l'inclinazione migliore tenendo conto anche della disposizione delle radici.
Abbiamo lavorato in maniera importante anche col piccolo melo che è stato rinvasato (le radici sono ben radiali, potenzialmente si potrà avere un buon nebari) ed è stato anche molto abbassato per rimuovere la parte alta che era sproporzionata.

Saturday moring my friand Matteo came to visit bringing his own plants, we checked them to decide how to work on them.
Matteo brought a Magnolia, a Pseudocydonia and an apple.
We didn't do anything on the magnolia (sorry for the lack of a picture) because we are planning to try an air layering late this spring, so we preferred to do not stress the plant with a repot.
Instead we gave a drastic prune to the pseudocydonia; this plant was purchased by Matteo during the UBI convenction in Turin last spring. The issue with this bonsai was the straight cilindryc branch wich depart form the old rough bark.
So we cut it back hard (not at the first bud tough, we leave some higher buds as a safety margin), and we decide to not repot, apparently the soil appears fine.
Obviously this pseudocydonia needs to lower even more, moreover with the repot it will be possible to check how the roots are disposed, so maybe the front and the inclination can be changed.
We also repot a little apple (the roots are well radial placed, a good nebari starting), even in this case we did a good cutting back.






We added some littler akadama after the fixing. Sorry that I don't hava an "aftercutting" pic.


0 commenti:

Posta un commento

 

Blog Archive

Followers